Category Archives: Dieta e salute

Accelerare il metabolismo con gli Integratori per dimagrire

aumentare-il-metabolismo

Se state pensando di avviare un percorso di dimagrimento, può essere utile cercare di comprendere – ancor prima di abbracciare integratori e rimedi più o meno naturali – quali siano i meccanismi che potrebbero permettervi di giungere a un ottimale raggiungimento delle vostre finalità.

Uno di essi – probabilmente il più noto – è quello legato all’accelerazione del metabolismo, tecnica alla quale ci si può ben rivolgere se avete effettivamente intenzione di ottenere una migliore forma fisica, eliminando, magari, qualche chilo di troppo. Ma di cosa si tratta?

Come perdere 10 kg o più senza dieta

consigli per perdere peso

E’ molto difficile cercare una dieta che si adatta al nostro stile di vita. Tuttavia, è importante ricordare che per perdere peso non è necessario mettersi a dieta drasticamente, è richiesto un cambiamento di stile di vita molto importante. Dovete essere disposti a fare tanti sacrifici per arrivare più piano piano al vostro obiettivo.

Per fortuna, esistono diversi suggerimenti da utilizzare per contribuire a facilitare questo passaggio. Perdere peso non significa solo mettersi a dieta, ma piuttosto cambiare le abitudini alimentari, quindi mangiare in modo sano e poco per volta.

Quante tazze di caffè dobbiamo bere?

Il caffè fa bene o fa male? E quanto bisognerebbe berne? Intorno a una delle bevande più amate dagli italiani ci sono numerose discussioni e prese di posizione. Sarà, probabilmente, perché nel nostro Paese tra chi ha un’età compresa tra i 18 anni e i 65 anni, ben il 96,5 per cento consuma il caffè almeno saltuariamente e il 36 per cento si concede 2-3 tazzine al giorno.

Facile comprendere quali possano essere le motivazioni di tale affezione: il caffè da la carica e aiuta la concentrazione. Ma siamo sicuri che faccia bene anche alla salute?

Quanto è importante la colazione per la salute

Colazione

Lo sanno tutti, e chissà quante volte le nostre mamme ce l’hanno ripetuto appena svegli: la colazione è il pasto più importante dell’intera giornata, dal momento che un giusto apporto di calorie al mattino ci consente di affrontare al meglio l’intera giornata.

Ora a confermarlo è anche l’ Umea University dalla Svezia, dopo uno studio durato ben 27 anni. Quando la colazione può salvarti la vita Le abitudini alimentari di circa 800 soggetti, con un’età compresa tra i 16 e i 43 anni, sono state monitorate in quest’arco di tempo lunghissimo, per fornire poi rivelazioni scioccanti.

Si può mangiare la pizza ogni settimana?

pizza dieta

Inutile negarlo, l’Italia è in assoluto il Paese delle pizze. Considerata piatto dei poveri per secoli interi, oggi persino all’estero la pizza è divenuta simbolo ufficiale nazionale, accanto agli spaghetti e il mandolino. Impossibile non amarla: quel suo aspetto colorato, la sua forma rotonda e il profumo che emana non appena uscita dal forno a legna sono in grado di catturarti e conquistarti per sempre!

Un bel problema per chi decide di seguire una dieta ferrea per perdere qualche chilo di troppo, soprattutto se si considera che una sola pizza margherita è capace di fornire al nostro organismo ben 600 calorie, che aumentano drasticamente se vi aggiungiamo ulteriori condimenti.

Come diventare Vegani

Vegan è un termine di ultima generazione, oramai sulla bocca di tutti, ma non sempre il suo significato è noto con chiarezza. Cosa vuol dire davvero essere vegan? Sarebbe corretto parlare di una scelta etica quando si tenta di affrontare la questione.

Diventare Vegan

Una scelta etica di rispetto nei confronti degli animali in generale, dell’ambiente e del mondo intero. Come ben sappiamo coloro che si definiscono vegetariani, eliminano dalle proprie abitudini alimentari ogni tipo di carne, di terra, d’aria e d’acqua, compresi gli affettati che altro non sono che carne sotto un altro aspetto.

Fecondazione assistita anche per le coppie fertili ma portatrici di patologie genetiche

La fecondazione è un processo artificiale che permette ai gameti di unirsi, una tecnica che riesce ad aiutare le coppie che non riescono ad avere figli nata grazie ai progressi degli ultimi anni diventando sempre più dettagliata, la legge 40 però fino a ieri non permetteva alle coppie con patologie genetiche di usufruire della fecondazione assistita.

Oggi però secondo la decisione presa dalla Corte Costituzionale in merito alla norma contenuta sulla legge 40 relativa alla procreazione assistita è stata giudicata illegittima in quanto vieta l’accesso alle tecniche di fecondazione assistita ma anche alla diagnosi pre-impianto alle coppie fertili ma portatrici sane di patologie genetiche, una legge sicuramente molto discussa.

Alimentazione in gravidanza: i consigli utili

Alcune leggende metropolitane volevano che le mamme in dolce attesa mangiassero per due così da garantire la nascita di un bimbo sano e forte ma soprattutto che riuscisse a prendere tutti i nutrimenti direttamente dall’alimentazione della madre, peccato però che è una colossale bugia che contribuisce a far lievitare ancora di più le madri, ecco perché oggi il ginecologo che segue ogni donna in stato interessante presta maggiore attenzione all’aumento di peso della donna.

Sicuramente durante la gravidanza maggiore sarà la quota calorica utile alla madre ma soprattutto alla formazione dei nuovi tessuti del feto, della placenta e dell’utero, esiste però un valore importante il “costo energetico” che bisogna tenere in considerazione ovvero lo stile di vita che conduce la donna in stato di gravidanza, costo energetico che può variare da 40.000 a 80.000 calorie a seconda dello stile di vita condotto.

Intolleranze alimentari sempre più in crescita

Da alcuni anni a questa parte abbiamo spesso sentito di particolari di particolari cambiamenti degli stili alimentari, c’è chi esclude assolutamente dalla sua dieta il glutine privilegiando le proteine e chi invece ha adottato uno stile di vita vegetariano, scelte che sicuramente migliorano la salute di ogni persona ma che spesso sono dettate da una forma di intolleranza alimentare.

Particolari fastidi gastro-intestinali spesso celano invece intolleranze alimentari, sarebbero circa il 2-3 % gli italiani a sedersi a tavola con poco piacere, visto che alcuni alimenti molto comuni possono causare delle reazioni negative all’organismo, almeno un italiano su 100 è intollerante al glutine, o 1 su 2 al lattosio, intolleranze che sicuramente sono cresciute proprio negli ultimi anni.

Depressione post partum: cause e cure

Tra incredulità e incertezze, o mille dicerie la depressione post partum è realmente la bestia nera delle giovani neomamme, secondo molti sono proprio le neo mamme inesperte a soffrirne ma non è assolutamente l’esperienza la chiave per riuscire a emergere da uno stato depressivo, arriva un po’ per tutte le mamme, che sia dopo qualche giorno o qualche mese.

Sarebbero oltre il 70% delle madri ad essere colpite da depressione sia attraverso sintomi leggeri che da vere e proprie psicosi, responsabili principali della depressione post partum sono proprio gli ormoni che durante lo stato di gravidanza sono realmente sballati visti i cambiamenti fisici che subisce la donna durante i 9 mesi di gestazione.