Quanto è importante la colazione per la salute

Colazione

Lo sanno tutti, e chissà quante volte le nostre mamme ce l’hanno ripetuto appena svegli: la colazione è il pasto più importante dell’intera giornata, dal momento che un giusto apporto di calorie al mattino ci consente di affrontare al meglio l’intera giornata.

Ora a confermarlo è anche l’ Umea University dalla Svezia, dopo uno studio durato ben 27 anni. Quando la colazione può salvarti la vita Le abitudini alimentari di circa 800 soggetti, con un’età compresa tra i 16 e i 43 anni, sono state monitorate in quest’arco di tempo lunghissimo, per fornire poi rivelazioni scioccanti.

Coloro che a 16 anni si rifiutano di fare colazione al mattino hanno una probabilità maggiore di vedere aumentare il proprio peso corporeo e il livello di glucosio nel sangue una volta diventati adulti. Inoltre si è notato che il fattore colazione, molto più dello stile di vita adottato durante la giovinezza e della massa corporea, è determinante per la comparsa o meno della “sindrome metabolica” e del diabete in età adulta.

A quanto pare quindi fare colazione è un ottimo antidoto naturale contro determinate malattie o patologie. Andrea Vania, docente di pediatria alla Sapienza e consulente per la nutrizione della Società Italiana di pediatria (SIP) ci ricorda però l’importanza non solo della colazione, ma anche di tutti gli altri pasti, compresi gli spuntini, spesso snobbati da fanciulle che temono di prendere qualche chilo in più o da mamme troppo apprensive.

In realtà il pediatra ci conferma che gli spuntini non sono affatto dannosi all’organismo se l’apporto di calorie fornito non è superiore a quello consigliato. La colazione poi deve essere ben strutturata se si vuole che essa apporti dei benefici sul nostro organismo. Non basta bere latte o un succo di frutta. Ad essi vanno associati anche dei biscotti, un po’ di pane e magari della frutta. L’obiettivo della colazione, infatti, è quello non solo di “azzittire” la fame notturna, ma anche di raccogliere le energie che ci serviranno per non soccombere allo stress della giornata, facilitando il ripristino delle attività celebrali.

Ovviamente non tutti adorano mangiare appena svegli. In questi casi consigliamo almeno di cercare di bere una tazza di latte a casa, magari con l’aggiunta di un po’ di zucchero, o una spremuta d’arancia se preferite e di portare poi con voi due biscottini o un croissant da mangiucchiare prima di entrare a scuola o in ufficio. Un piccolo sacrifio, ma è per il vostro bene!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *