Si può mangiare la pizza ogni settimana?

pizza dieta

Inutile negarlo, l’Italia è in assoluto il Paese delle pizze. Considerata piatto dei poveri per secoli interi, oggi persino all’estero la pizza è divenuta simbolo ufficiale nazionale, accanto agli spaghetti e il mandolino. Impossibile non amarla: quel suo aspetto colorato, la sua forma rotonda e il profumo che emana non appena uscita dal forno a legna sono in grado di catturarti e conquistarti per sempre!

Un bel problema per chi decide di seguire una dieta ferrea per perdere qualche chilo di troppo, soprattutto se si considera che una sola pizza margherita è capace di fornire al nostro organismo ben 600 calorie, che aumentano drasticamente se vi aggiungiamo ulteriori condimenti.

Una pizza a settimana Ma niente paura. Nutrizionisti e dietologi da tempo affermano che non è necessario negarsi il piacere di una buona pizza per rimanere in forma. Basta seguire alcuni piccoli e semplici accorgimenti, e come per magia compare la pizza all’interno di una dieta, da concedersi preferibilmente il sabato sera magari in compagnia dei propri amici o della propria/o compagna/o.

Cerchiamo ora di entrare più nello specifico al fine di scoprire i “trucchi del mestiere” e non perdere il sorriso a tavola. Prima di tutto cercate sempre di chiedere una pizza senza olio e, se di vostro gradimento, fate aggiungere sopra delle verdure grigliate: queste semplici mosse, infatti, eliminano quasi 300 calorie da quelle considerate precedentemente.

Sebbene amiate pizze soffici e spesse, come esige la tradizione napoletana, vera e propria culla della pizza, ricercate sempre quelle più sottili, perché in esse risiede la leggerezza. E fate attenzione: il bordo è spesso causa principale di gonfiore, per cui andrebbe evitato. Ma non è tutto qui. Ancora qualche altro accorgimento per voi. Forse non tutti sanno, per esempio, che la pizza con il minor apporto calorico è la pizza napoletana, detta anche marinara in alcune città italiane, dal momento che è priva di mozzarella.

L’ideale quindi per la nostra dieta. Tuttavia, se proprio non riuscite a far a meno dell’irresistibile gusto della mozzarella che si scioglie al calore, almeno cercate di non esagerare e, qualora la pizzeria dove siete lo consenta, provate la pizza con farina integrale. Oltre ad essere più leggera, è anche ricca di fibre che ostacolano l’assorbimento di carboidrati e grassi. E allora cosa aspetti? Siediti comodamente a tavola, cattura l’attenzione del cameriere e “fatte ‘na pizza c’a pummarola ‘ncoppa, vedrai che il mondo ti sorriderà”, come disse Pino Daniele nel lontano 1993.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *