Speed date regole precise per incontrare il vero amore

Negli anni gli amori e i primi incontri hanno perso un po’ della naturalezza di un tempo, con l’era della tecnologia facile infatti trovare anche su internet e su una chat l’uomo della propria vita, certo è un po’ come trovare un ago in un pagliaio ma prestando attenzione alle frasi lette si riesce a capire veramente se il nostro “spasimante virtuale” siano adatto alla nostra personalità,  purchè sia sincero però.

Moda del momento divenuta popolare grazie a diversi film o serie tv, ma anche grazie ad alcuni comici è lo speed date ovvero un social game pensato appositamente per favorire incontri tra single incoraggiandoli a non fermarsi alla prima persona ma mettendoli di fronte a un numero consistente di persone ma per una durata di tempo limitata, sicuramente il tempo necessario a carpire le prime impressioni, forse le più importanti per ognuno di noi.

L’invenzione di questo particolare gioco che contribuisce alla nascita di amori, risale a diversi anni fa precisamente nel 1998 quando il Rabbino Yaacov Deyo per cercare di favorire incontri di corregionali ebrei a Los Angeles organizzò il primo speed date a Beverly Hills.

La preparazione del gioco prevede che siano presenti solitamente in un bar in egual misura uomini e donne, oltre a un numero sufficiente di tavolini o divanetti, mentre le donne prendono posto ai tavoli saranno gli uomini a spostarsi per tutta la durata del gioco, in modo tale da arrivare a conoscere tutti i partecipanti.

Gli uomini prenderanno posto proprio di fronte la donna, così inizia il primo dei mini incontri che durano da 3 a 8 minuti, sarà l’organizzatore dell’evento a indicare inizio e fine di ogni turno, allo scadere del tempo si alzeranno gli uomini e cambieranno di posto solitamente a rotazione tra i tavoli presenti.

Ad ogni partecipante verrà assegnata una scheda di gradimento che possa indicare caratteristiche positive e negative dell’incontro, la scheda potrà essere compilata da uomini e donne al momento della fine di ogni mini incontro, alla fine del gioco le schede di valutazione dovranno essere consegnate agli organizzatori.

Ogni partecipante potrà scegliere se rivedere o meno la persona conosciuta durante lo speed date, ma solo se il risultato positivo è reciproco.

Sicuramente lo speed date è lontano dalla concezione di rapporto di coppia di un tempo, del romanticismo tipico delle generazioni passate, però sicuramente permette di vivere un esperienza ugualmente emozionante e poi chissà magari l’amore è realmente dietro l’angolo, basta solo scoprilo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *