Vacanze in Sardegna? Grimaldi aumenta i collegamenti

Se avete intenzione di trascorrere qualche giorno di vacanza o di lavoro in Sardegna, Grimaldi sembra avere la soluzione che fa per voi. Il gruppo sta infatti puntando con decisione alla Sardegna, considerandolo evidentemente un mercato di interesse sempre maggiore, tanto che l’azienda ha deciso di espandere ulteriormente i collegamenti per passeggeri a merci, a partire da metà aprile, lanciando una nuova linea giornaliera tra Civitavecchia e Olbia e potenziando il collegamento Livorno- Olbia già attivato l’11 gennaio scorso.

Non solo. A conferma del crescente interesse che ha la Sardegna per la compagnia, l’azienda ha anche progressivamente aumentato, in gennaio, i servizi cargo per l’isola, dedicando una nave alla tratta Livorno-Cagliari, in aggiunta alle due unità che già coprivano la Genova – Livorno – Cagliari – Palermo.

Tant’è che in una nota la società spiega che è proprio “a seguito del successo riscosso dalle iniziative recenti nel mercato sardo”, che il gruppo Grimaldi ha deciso di avviare i nuovi collegamenti. Quello giornaliero Livorno-Olbia, prosegue la nota, “verrà potenziato con l’impiego della nave Cruise Olbia, traghetto di nuova generazione, che sostituirà l’attuale Zeus Palace. Lunga 204 metri, la Cruise Olbia è capace di trasportare 1.600 passeggeri e 2.400 metri lineari di carico rotabile e auto passeggeri a seguito”. L’unità è dotata di 242 cabine (con 834 posti letto), due ristoranti, tre bar. La nave ro-pax (rotabili e passeggeri) Zeus Palace “farà invece il suo ingresso sul nuovo collegamento Civitavecchia-Olbia”, la cui frequenza sarà giornaliera in entrambe le direzioni. Lunga 212 metri, la Zeus Palace è capace di trasportare 1.500 passeggeri e 2.500 metri lineari di carico rotabile e auto passeggeri a seguito. Ha 202 cabine, 215 poltrone reclinabili, piscina, centro benessere, due ristoranti e tre bar: “L’avvio di questo nuovo collegamento giornaliero – afferma Pasqualino Monti, commissario straordinario dell’Autorità portuale di Civitavecchia, come riportato sulle pagine del quotidiano Il Sole 24 Ore – è un ulteriore servizio che potrà offrire il nostro porto grazie al gruppo Grimaldi, che conferma così di puntare sul nostro scalo come uno dei propri principali hub, sia per il traffico ropax, che per il solo merci, alla luce del successo che sta ottenendo la linea verso gli Usa per Fca”. Anche Pietro Preziosi, commissario straordinario della port Authority del Nord Sardegna, afferma di accogliere “favorevolmente la scommessa del gruppo Grimaldi, perché volta al rilancio dei traffici da e per la Sardegna in un momento di graduale uscita dalla crisi del trasporto marittimo. La creazione di nuovi collegamenti da parte dei diversi gruppi armatoriali sono importanti veicoli di benessere economico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *